mercoledì 3 novembre 2010

Quasi vegetariana

disegno frutta verdura

Ebbene sì! Sono già un pò di mesi che evito di consumare carne ma ho aspettato a parlarne qui perchè era come se dovessi essere ben conscia della mia scelta.

Non sono una vegetariana in senso stretto, mangio per esempio il pesce. Sono quella che verrebbe definita una pesco-vegetariana.
Ma non evito la carne per rimpinzarmi di pesce o per buttarmi sui derivati come latte o uova. Consumo con moderazione tutti i derivati. Mangio verdure in abbondanza, legumi, cereali, pasta e riso. E la mia alimentazione è più varia che mai. Abbiamo cominciato a consumare carne molto di rado e alla fine abbiamo visto che potevamo anche farne a meno.

Non mi pesa non mangiare carne, lo ammetto. Non ne sono mai andata pazza. Forse pesa un pò a chi invece mi conosce. Per molti amici e parenti sono, anzi siamo,( Io e Daniele :-)) diventati i due rompiscatole che non mangiano carne.
Qui in Piemonte la carne la ritrovi ovunque. Nelle pietanze più svariate. Allora capita che mi ritrovo a dover discutere sul fatto che non mangio più gli agnolotti. Ma posso sempre mangiare gli agnolotti di magro, ribatto. Ma questa argomentazione non convince!
"Ma non mangiate neanche più il prosciutto?!" mi si chiede a volte. Come se il prosciutto non fosse carne!:-)
Le persone intorno a noi rimangono stranite da una scelta del genere. Qui da noi c'è una vera e propria cultura della carne.
Ho faticato un pò a spiegare ad alcune di queste persone la mia scelta, sopratutto all'inizio; per esempio, eran già alcune settimane che avevo smesso di mangiare carne quando ho ricevuto l'invito a pranzo dai genitori di una delle mie più care amiche. In quell'occasione, sua mamma aveva appositamente cucinato del pollo per me e non me la sono sentita di rifiutarlo e l'ho mangiato. Avevo paura che ci rimanesse male. Ora come ora credo non ci riuscirei più, ma all'inizio è stato difficle spiegare questo tipo di scelta.

La domanda che più spesso mi viene fatta è: "Perchè?"

E allora lo dico anche a voi.
Perchè mi sento meglio. Perchè riesco ad avere un'alimentazione più varia. Perchè è una piccola ulteriore svolta personale in senso strettamente ecologico. Perchè sempre di più voglio avvicinarmi ad una alimentazione sana e naturale.

E quando mi capita di mangiare del pesce, cerco quanto più possibile di mangiare pesce pescato, piuttosto che pesce allevato. Perchè più magro e qualitativamente migliore. Ne avevo parlato anche in questo post.

E voi che mi dite? Qual'è il vostro rapporto con i cibi di origine animale?

14 commenti:

Barba... ha detto...

Bravissima! Anche a me piacerebbe, ma proprio non ci riesco. Un pò per gola, un pò per disorganizzazione non riesco a cucinare come vorrei e ripego sulla fettina ai ferri o affettati. devo dire che questa ammissione un pò mi fa vergognare perchè mi sento pigra oltre a fare una cosa che in fondo non mi piace. Non so se eviterei mai del tutto la carne, ma la mangerei molto meno di quanto faccio ora e comunque cercando carne non di allevamenti intensivi, è un modo di indirizzare il mercato anche questo. Racconta qualcosa di più, magari che possa aiutare chi come me non riesce a prendere la decisione definitiva ma vorrebbe. mi frena molto anche il fatto di essere allergica a latte e derivati e vivere in un piccolo centro dove non trovo tante alternative proteiche ai legumi (che comunque sono molto più frequenti della carne nella nostra alimentazione). Brava e complimenti per la scelta.

Denise ha detto...

Ciao! Noi non siamo vegetariani e non penso che riuscirei ad eliminare la carne completamente dalla nostra alimentazione. Però devo dire che ne comsumiamo pochissima forse una o due pasti alla settimana. Anche se abbiamo poco tempo la pasta e il riso restano per noi un pasto veloce. Avendo inoltre l'orto abbiamo a disposizione molti ortaggi freschi e sani. Adesso col freddo riscopro con piacere un sacco di zuppe di legumi miste veramente buone e che rappresentano un pasto completo. Forse consumiamo troppo formaggio però e usiamo poco le uova...
Un saluto Ciao Denise

Cicabuma ha detto...

Come ti capisco....
Anche a me fanno sempre la domanda. "Perchè?" oppure mi chiedono del prosciutto (che qui in Friuli sembra essere un assoluto MUST!!!). Ma bisogna tenere duro!!!
Con la scusa che non mangio più la carne (a volte anche io però mangio il pesce), anche gli altri famigliari ne mangiano di meno.
Poi ho deciso che è un bene che ne mangino poca, ma è ancora meglio se la mangiano buona e così mi sono interessata per acquistare direttamente in Azienza Agricola, carne biologica-. Devo andare proprio domani pomeriggio a ritirarla. Riempio il Frizer e la faccio bastare per un paio di secoli!!!
Un bacio
Francesca

Mamma C ha detto...

sono stata vegetariana 10 anni, poi con matrimonio e gravidanza ho interrotto tutto. A breve ho intenzione di ritornare su quel binario. Essendo di Torino, anch'io avevo trovato difficile spiegare che sì, le acciughe sono pesce, niente bagnetto verde; che sì, gli agnolotti al plin della nonna hanno l'arrosto quindi nada.. e via dicendo. Il primo cenone di capodanno da vegi, tanto per dirtela, ho mangiato patate bollite, perchè nessuno aveva capito nulla.. Però è difficile anche rimanere coerenti nelle scelte di vita, quindi niente scarpe o borse di cuoio, niente giubbino di pelle.. Uff, che fatica!! :)

GioGio ha detto...

Io sono fortunato. Sono nato in una famiglia vegetariana, che, però, mi ha sempre dato la possibilità di mangiar carne. Ma già a 5 anni avevo deciso che sarei stato vegetariano: nessun bambino accetterebbe che una gallina o un coniglio vengano uccisi.
Crescendo le rispose ai "perché" sono aumentate. In particolare ricordo sempre a tutti che per fare un chilo di carne di mucca ci vogliono quasi 13 chili di cereali, che servirebbero a sfamare molte più persone.

sara ha detto...

Interessate questo argomento, in questo momento della mia vita. Anche io lentamente mi allontano dal consumo di carne. i motivi sono di due tipi: uno di ordine etico e logico, chiunque li può immaginare. Il secondo invece è molto semplice: quando guardo la carne in vetrina mi sento triste, se penso di mangiare carne divento triste. Questo è illogico ma determinante nelle mie scelte, non provo gli stessi sentimenti invece per i pesci. Quando mangio pesce sono grata e rispettosa. Penso che il problema sia nel conflitto che generano le definizioni, vegetariano, vegano, crudista ecc ecc. Il corpo sa di cosa ha bisogno per vivere bene, senza etichette. Se si riesce a capire cosa ci chiede viviamo in armonia e abbiamo la possibilità di nutrirci con gli alimenti di cui sentiamo il bisogno eventualmente anche di cambiare idea se necessario in alcune fasi della vita. A presto.

Anonimo ha detto...

Per carità, non ti definire "pesco vegetariana", che è un termine orribile...

I vegetariani non mangiano carne e pesce, gli altri tutto il resto. E' semplice, non ci complichiamo la vita e non confondiamo le idee!

:-)

Giac

niki ha detto...

Condivido la scelta, io sto ancora troppo male in salute ma appena possibile torno al vegetarianesimo. Quanto al pesce... sai che il 50% del pesce pescato nei mari del nord viene ributtato morto in mare per colpa delle folli "quote" europee? Su questo indirizzo trovi la petizione da firmare:contro queta follia!
http://www.fishfight.net/
Ciao! E buoni cereali!!!!!!!
Niki

ChloEugi ha detto...

Ciao! Mi chiamo Eugenia e sono vegetariana da...beh da sempre! Perchè la mia famiglia è vegetariana, non vegana, ma vegetariana no carne e no pesce. Ero vegetariana anche nella pancia della mia mamma! Se hai bisogno di consigli o anche solo di confronto o di pasticciare un po' insieme scrivimi! in bocca al lupo in generale e complimenti per il blog!

Elisa ha detto...

Sto vivendo la tua stessa identica situazione!! Gradualmente ho eliminato la carne dalla mia alimentazione, ma non è stato tanto difficile per me quanto per gli altri. Soprattutto mi trovo spesso in imbarazzo perchè mi sento la "schizzinosa" della situazione, quando in realtà mi accontento di cibi molto semplici. Amo il pesce e per questo non posso definirmi vegetariana, anche se non lo mangio quasi mai e per il momento non ce la faccio a eliminarlo dalla mia dieta. Purtroppo in passato per "accontentare" gli altri ho "trasgredito" mangiando delle cose fatte in casa come lasagna e yogurt (ho eliminato anche i latticini) e il risultato è stato un mio scontento generale perchè questi episodi hanno rotto un mio personale equilibrio. Da quando non mangio più carne e latte mi sento molto meglio e in pace con me stessa, non mi importa di passare per rompi scatole perchè bisogna vivere serenamente le proprie scelte. A presto!

Ikka ha detto...

Grazie a tutti quanti per i vostri commenti!
Piano piano le persone intorno sembrano abituarsi all'idea che io non mangi carne. :-)

@elisa: capisco benissimo la sensazione di mangiare qualcosa a sforzo per non scontentare qualcuno per poi non sentirsi completamente a posto con se stessi!:-)

xogetill ha detto...

My cousin recommended this blog and she was totally right keep up the fantastic work!

generic nolvadex

Raffaella Silvi ha detto...

Come può far bene una dieta vegana se la maggior parte della gente vuole iniziarla quando STA BENE O STA MEGLIO? E vi siete mai chiesti se eliminando completamente i derivati poi alla fine non facciate comunque del male agli stessi animali alimentando le industrie e la produzione di ogm e veleni che inquinano l'ambiente coi relativi disboscamenti per la produzione di olii vegetali tipo coccomix e palma?

logu ha detto...

Io sono come te. Zero carne, zero latticini, quasi zero uovo, solo saltuariamente pesce piccolo pescato. Sto molto attento a integrare le vitamine che potrebbero essere carenti, prima tra tutte la B12, ma anche E, D, K.