lunedì 7 giugno 2010

La caraffa filtrante



Ultimamente sono un pò meno presente qui sul blog perchè le cose da fare sono proprio tante, soprattutto con la casa in fase di ristrutturazione!:-)

Da qualche giorno mi sono procurata una caraffa filtrante per l'acqua del rubinetto.
Ho deciso di comprarla perchè l'acqua del rubinetto qui da me è, soprattutto in questo periodo, zeppa di cloro e fatico non poco a berla.
Pur comprando di tanto in tanto acqua in bottiglia, voglio cominciare a ridurne drasticamente l'acquisto. Mi rendo conto che spesso è solo questione di abitudine.
Anche perchè mi ripeto, avrebbe senso comprare acqua in bottiglia se non avessimo accesso all'acqua potabile.
L'Italia in modo particolare, è tra i maggiori consumatori di acqua in bottiglia, seguita da Messico ed Emirati Arabi Uniti.

Come funziona la caraffa filtrante?

E' una caraffa formata da tre parti: una caraffa, un imbuto e un filtro .Il filtro contiene carboni attivi e va sostituito dopo un certo quantitativo di litri d'acqua filtrati. Si riempie la caraffa con acqua fredda del rubinetto e nel giro di qualche minuto questa viene filtrata. A quel punto io la travaso in una bottiglia di vetro.

C'è da dire che l'acqua del rubinetto è già potabile e iper controllata e che quindi il filtro serve non a migliorare la qualità dell'acqua ma più che altro a migliorarne il sapore: ne elimina la durezza quindi la addolcisce e trattiene il cloro. L'acqua che ne risulta è molto buona, sicuramente più dolce.

Ora i pareri a riguardo di queste caraffe sono discordanti: c'è chi le utilizza e ne è entusiasta e chi sostiene che in realtà la qualità dell'acqua peggiori, perchè il filtro priverebbe l'acqua di importanti sali e aumenterebbe il ristagno di batteri.

Voi che ne pensate? Ne avete una, la utilizzate?

10 commenti:

Alessandra ha detto...

Io da anni ho installato un impianto di depurazione nel mobile sotto-lavello, cioè che si vede è un secondo rubinettino vicino a quello principale, ma nel mobiletto ci sono 5 filtri + una lampada UV. L'acqua in questo modo è buonissima, il kit ricambio filtri per 1 anno costa 55 euro...e non ho mai avuto 1 bottiglia di plastica in casa quindi niente spazio per tenerla, niente fatica per trasportarla...una pacchia! Mia mamma usa la caraffa filtrante Brita, oggettivamente la mia acqua è molto più buona, ma è chiaro, si tratta di un solo filtrino, invece il mio impianto è molto più sofisticato. Cmq caraffa meglio di niente ma impianto ancora meglio (io ho speso circa 150 euro di impianto + 50 euro di idraulico 2 anni fa)

Mamma F ha detto...

io uso la BRITA per TUTTO (dall'acqua per il minestrone all'innaffio delle piantine sui davanzali e mi trovo splendidamente!

Emanuela ha detto...

Noi inizialmente acquistavamo acqua minerale, perchè quella del rubinetto conteneva troppo cloro per me e non riuscivo a berla. Ma la quantità di rifiuti che producevamo era inaccettabile! Così abbiamo tentato con la Brita, ma il sapore che lasciava all'acqua filtrata non mi piaceva. Così siamo passati anche noi a un impianto di depurazione sotto il lavello ... con una lieve modifica. Con questo tipo di depuratori, per ogni litro di acqua che "purifichi" un altro litro viene eliminata, buttata ... noi abbiamo modificato l'impianto in modo da recuperare l'acqua di scarto e utilizzarla per le pulizie, le piante, il bagno ...
Vantaggi: non usiamo più bottiglie di plastica, grosso guadagno in fatica, economicamente non saprei, forse ci vorrà un po' di tempo per ammortizzare la spesa iniziale, qualità e sapore dell'acqua ottimi!

simoff ha detto...

Io sono fortunata perchè l'acqua di Roma è buonissima, ma ritengo importante sottolineare la follia di acquistare l'acqua imbottigliata... vi allego un file divertente ed istruttivo su LA STTORIA DELL'ACQUA IN BOTTIGLIA
contro l'inquinamento delle bottiglie e del business che c'è dietro...non a caso vogliono privatizzare l'acqua!
http://laverabestia.org/play.php?vid=2171

Cicabuma ha detto...

Io mi sono convertita alla caraffa con filtro da pochi mesi e mi trovo benissimo. Il sapore dell'acqua è leggermente metallico i primi giorni, quando il filtro è nuovo, ma poi migliora e l'acqua diventa davvero buona.
Non ho mai acquistato acqua in bottiglia perchè comunque l'acqua del rubinetto è sempre stata buona ma volevamo evitare tutti quei prodotti che comunque il Comune utilizza per disinfettarla e renderla più sicura.
Mi trovo bene.
Il discorso sul ristagno dei batteri? Credo che se si cambiano i filtri con regolarità non ci siano assolutamente problemi di nessun tipo.
Un abbraccio
Francesca

Simona ha detto...

da un anno anche io uso la caraffa filtrante e devo dire che mi trovo molto bene, certo mi piacerebbe che la casa produttrice della mia caraffa attivasse anche in Italia il servizio di smaltimento dei filtri.
aspettiamo....
Molto interessante il tuo blog!

Anonimo ha detto...

Io ho utilizzato una caraffa filtrante per 5m. All'interno nei filtri si accumulavano una sacco di residui solidi (quindi quest'acqua di rubinetto non deve essere poi così speciale) però l'ho abbandonata per problemi di salute in quanto ho preso un'infezione batterica intestinale sia io che la mia compagna, con cui stiamo ancora lottando. Forse lavando il tutto ogni filtrata si sarebbe potuto evitare ma che comodità ... Mai più acqua di rete se non forse con un filtro tipo Alessandra.

Ikka ha detto...

Grazie a tutti per i vostri commenti!:-)
Mi piace avere modo di confrontarmi con voi e sapere cosa ne pensate.Per ora mi sto trovando molto bene con la caraffa filtrante (tra la'ltro è una Brita anche la mia) e così facendo sto bevendo anche più acqua del solito..il che è positivo visto che generalmente tendo a bere molto poco... :-)

Grazia ha detto...

Io uso quella imetec, è comodissima! L'acqua è molto buona, e la uso anche per cucinare. Ho comprato anche il gasatore della stessa marca, così posso offrire l'acqua per tutti i gusti! :-)

Arsenio Ippolito ha detto...

Chiedo se devo filtrare un'serbatoio alla volta di acqua del rubinetto o posso aggiungre sempre acqua.
Grazie