lunedì 22 febbraio 2010

Fare il pane con pasta madre nella macchina del pane

pane con pasta madre nella macchina del pane

Nel mio ultimo post vi avevo lasciato mentre stavo cercando di produrre il lievito naturale o pasta madre.

In questi giorni, avendo la sensazione che il lievito madre fosse abbastanza attivo (raddoppiava in fretta, era piena di bollicine e aveva un odore che a Daniele ricordava il Kefir), ho preso coraggio e mi sono lanciata con la panificazione con lievito naturale dentro alla macchina del pane...e il pane è riuscito molto bene, nonostante la pasta madre fosse davvero giovane (11 giorni).
Il merito non è tutto mio, anzi! Mi sono rifatta ai suggerimenti del blog Fysis, dove già avevo preso al ricetta per fare il lievito naturale/pasta madre.

Ho panificato due volte: la prima volta ho fatto una pagnotta da 500 grammi non essendo ben sicura del risultato che si poteva ottenere; la seconda volta, entusiasta dal primo esperimento, ho pensato di lanciarmi e fare almeno una pagnotta da un kg, la quale è venuta davvero buonissima.
Temevo un forte sapore di acido nel pane, ma per fortuna non c'è stato.:-)

Essendo molto giovane la mia pasta madre, le dosi sono circa al 50% della farina utilizzata, quando poi la mia pasta madre sarà un pò più vecchiotta, conto di ridurre sensibilmente la quantità da utilizzarsi. Se ho ben capito dovrebbe essere utilizzata al 10- 15% rispetto alla farina.

Le dosi che ho utilizzato per una pagnotta da 500 grammi sono quelle tratte dal blog Fysis. Io ho solo adattato qualcosina a mio piacimento, avvicinandomi a come già facevo il pane prima.

Ingredienti per una pagnotta da 500 grammi:

- 175 gr acqua
- 150 gr lievito naturale
- 300 gr di farina tipo 0
- 1 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaino di zucchero di canna


Procedimento:

Ho messo nel cestello della macchina del pane, l'acqua, la pasta madre, la farina e per ultimi lo zucchero e il sale.
Ho avviato il programma impasto, che nella mia mdp dura 14 minuti.
Ho spento e lasciato lievitare dentro la macchina del pane per 8 ore. La mia macchina del pane è in un luogo caldo (vicino al termosifone), altrimenti sarebbe consigliabile estrarre il cestello, coprirlo con un panno umido e mettterlo vicino ad una fonte di calore a lievitare.
Trascorse 8 ore, ho nuovamente avviato il programma impasto e lasciato lievitare altre 2 ore.
Trascorse le 2 ore ho avviato il programma "solo cottura" che dura un'ora e lasciato cuocere il pane.

pane con pasta madre nella macchina del pane

pane con pasta madre nella macchina del pane

L'aspetto era ottimo e il sapore anche: lo abbiamo mangiato tutto quanto!:-)

Per fare questo pane ho utilizzato della pasta madre di 11 giorni, rinfrescata il giorno prima. Non credo sia rilevante da quanto tempo sia stata rinfrescata ma di sicuro devono passare un pò di ore dal rinfresco, per far sì che si attivi nuovamente.

Il blog Fysis suggeriva come tempi per la lievitazione 6 ore per la prima lievitazione e 70 minuti per la seconda: io ho aumentato un pò i tempi dato che la mia pasta madre è molto giovane.

Sabato ho di nuovo provato a panificare, questa volta per produrre una pagnotta da 1 kg. Il lievito madre era stato rinfrescato il giorno prima anche in questo caso.
Ho raddoppiato tutte le dosi e provato ad aggiungere un pò di semola di grando duro.
Il risultato è stato ottimo.

Ingredienti per una pagnotta da 1 kg:

- 350 gr acqua
- 300 gr di lievito naturale
- 400 gr di farina tipo 0
- 200 gr di semola di grano duro
- 2 cucchiaini di sale
- 2 cucchiani di zucchero di canna


Il procedimento utilizzato è lo stesso descritto sopra.

Dopo la prima lievitazione il pane era cresciuto molto, quasi fuoriusciva dal cestello!Qua sotto lo vedete, dopo la cottura, estratto dal cestello.

pane con pasta madre nella macchina del pane

Il sapore è ottimo, ha chiaramente un retrogusto leggermente acidulo, ma è davvero molto soddisfacente il risultato.:-)

12 commenti:

betulla ha detto...

Complimenti! Ti è venuto un pane splendido. Sulla percentuale di pasta madre da usare, io la usavo al 30%. Ora sono passata alla pasta di riporto, che richiede meno cure, ma a vedere i risultati che ottieni, verrebbe voglia di ricominciare ad allevare il blob :)

Emanuela ha detto...

Complimenti!!! Sembra molto gustoso e soffice.
Ho seguito la tua ricetta per i dadi vegetali: ottimo risultato! Grazie.

unvololibero ha detto...

unau che meraviglia di pagnotta!!! E' da quando è uscita che chiedo la macchina del pane ma ancora non riesco ad averla. In realtà mi arrangio con una impastatrice e poi faccio lievitare in una bacinella, per poi cuocere nel fornetto....i risultati sono buoni! Proverò senz'altro a fare il lievito madre che non ho mai fatto fino ad ora, ma non ho ben capito i dosaggi del lievito già composto con la farina (rileggerò meglio i tuoi suggerimenti!).Intanto grazie per questo blog che ho scoperto solo oggi e ti linko al mio blog se non ti spiace così posso tenere d'occhio tutti i tuoi suggerimenti e le tue novità. A presto Ka

ALCHEMILLA ha detto...

Spettacolare!

Lella ha detto...

che bello! io ho una pasta madre di 2 mesi ma ancora non ho mai fatto il pane vero e proprio. Questo mi incuriosisce molto ma la mia macchina del pane ha il programma impasto che dura 1 ora e mezzo compresa la lievitazione. Quindi la devo far lievitare fuori? E poi impastare a mano di nuovo? Grazie

Ilaria ha detto...

Brava! La pasta madre sta dando anche a me molte soddisfazioni. Per ora pane, pizze e focacce, tutte buonissime anche con la farina integrale.

Ale ha detto...

Ciao carissima...c'è un regalo per te ;)

Natadimarzo ha detto...

Ciao! ho trovato questo utilissimo post cercando un po' di informazioni sulla pasta madre, e visto che ultimamente ho rimesso in pista la mia macchina del pane vorrei proprio vedere se natura e tecnologia si sposano bene :)a giudicare dalla tua bella pagnottona direi proprio di sì!
grazie, continuo a curiosare nel tuo blog che mi sembra proprio interessante :)

Calmomilla ha detto...

ciao, ho scoperto questo blog cercando notizie sul lievito madre che ho preparato da un mesetto, ma col quale non sono ancora riuscita a fare un pane decente. Ho seguito la tua ricetta, modificando solo la cottura, che di solito preferisco fare nel forno e non nella mdp. Il pane però anche questa volta è risultato basso, pesante e non ben alveolato. Il lievito sembra attivo, cresce bene dopo i rinfreschi, non capisco dove sbaglio.. Hai qualche suggerimento da darmi? Grazie mille!

Ikka ha detto...

Ciao Calmomilla! Potrebbe dipendere dalle caratteristiche della tua pasta madre o dal fatto che pur essendo attiva sia "giovane". Prova ad aumentare di un pochino la quantità di pasta madre che utilizzi nell'impasto per il pane! Via via che la pasta madre diventa più matura magari puoi cominciare a diminuire la quantità. Fammi sapere!:-)

antonella ha detto...

ciao!io sto cercando, dopo avere creato il lievito madre, di panificare con ala mdp...ma...anche seguendo questa ricetta non riesco:-( avete qualche consiglio?

Sorriso ha detto...

Ciao! Ti ho nominata in un mio post. Ho preso la tua ricetta!!!
un Sorriso...