giovedì 26 novembre 2009

Burro fatto in casa

burro fatto in casa

Il burro è un alimento molto usato nelle preparazioni piemontesi. I miei nonni riuscivano a metterlo ovunque...in qualsiasi pietanza :-).
Se consumato con moderazione è un ottimo alimento.

In estate, quando io e Daniele ci rechiamo in montagna per qualche passeggiata o un pò di trekking, ci fermiamo a comprarlo in qualche malga o alpeggio. Il sapore del burro fresco è qualcosa di speciale.
In inverno in alternativa, siccome spesso il burro che si compra ha poco a che vedere con il burro vero e proprio, ma deriva piuttosto da scarti di lavorazione del latte, ce lo facciamo da noi.

Fare il burro in casa è più semplice di quello che si possa immaginare. I miei nonni lo facevano in casa con la panna fresca del latte appena munto ma nel nostro caso bisogna accontentarsi della panna fresca del supermercato.:-)

Il burro fatto in casa non è economico, in quanto la resa di una confezione di panna è di circa la metà, ma è sicuramente buonissimo, ottimo da spalmare sulle fette biscottate la mattina o su dei crostini come stuzzichino. Provare per credere.
Da una confezione di panna da 200 ml si ottengono circa 100 grammi di burro.

E farlo è proprio facile facile.
Io utilizzo il metodo consigliato da questo sito e mi sono sempre trovata benissimo.

Occorrente:

-Una confezione di panna fresca da 200 ml
-Frullino per montare la panna

Procedimento:

Mettere la panna appena tolta dal frigo in un contenitore (se è freddo è meglio, la panna si monterà più facilmente).
Iniziare a montare la panna. Una volta montata si continua a montare fino a quando la panna non diverrà sempre più solida e comincerà a separarsi dal siero.
Ciò che si è separato dal siero, sarà il nostro burro.

Qui si vede come la parte solida si è separata da quella liquida

 preparazione del burro fatto in casa

A questo punto si prendono i fiochi di burro, li si compatta fino a formare una "pallina". La si mette in un colino e la si sciascqua sotto l'acqua corrente fredda fino a quando l'acqua non scorrerà limpida e chiara.
Una volte strizzato lo si ripone in un contenitore con coperchio; lo si può conservare in frigo per 4 o 5 giorni.

Se avete voglia di provarlo, son sicura che non vi deluderà!:-)

6 commenti:

Annarita ha detto...

wow.
che altro dire?...semplicEcologico!

Daniela B. ha detto...

Pensa che la prima volta che ho fatto il burro così..é stato per sbaglio!!volevo montare la panna per fare la panna montata..ma l ho montata troppo e si é trasformata in burro!!! :)che ridere! buon weekend anche a te!!

Cicabuma ha detto...

In questi ultimi tempi ho cominciato a fare il pane in casa con la Pasta Madre (eccezionale) e mi sono fatta il brodo vegetale casalingo (squisito e facile)... perchè non fare anche il burro???
Non ne consumo molto, preferendo l'olio exra vergine d'oliva per cucinare ma potrei usarlo la mattina per imburrare il pane fatto in casa velandolo con un po' di marmellata fatta da mia suocera. Più semplic-ecologico di così!!!
Ciao
Francesca

Ikka ha detto...

@annarita:ciao! benvenuta!:-)
@daniela: a volte per caso si scoprono cose molto interessanti!:-)
@francesca: sul pane la mattina è davvero ottimo!:-)

Cicabuma ha detto...

Ho fatto il burro!!! E' straordinario quando il siero si stacca dalla parte grassa... sembra un miracolo!!! Comunque il burro fatto in questo modo è squisito e i bambini hanno molto apprezzato.
Ho usato della panna fresca industriale ma la prossima volta voglio chiedere ad una mia amica che ha delle mucche da latte se mi vende della panna VERA... Chissà come verrà!!!
Un abbraccio
Francesca

chiara ha detto...

Anche io ho scoperto il burro fatto in casa per sbaglio.Ho provato a montare la panna nel robot da cucina con l'accessorio sbagliato (uo strano disco ondulato) ... e voilà il burro!