venerdì 23 ottobre 2009

Lost in the supermarket ?

carrello spesa

Fare la spesa è un momento che mi piace moltissimo, ma molto spesso non tanto per il fatto di comprare ma per la gioia di non comprare.
Mi spiego meglio.

Quando entro in un supermercato generalmente entro con una lista ben precisa, che ho preparato a casa con accuratezza.
La lista della la spesa è diventata fondamentale per me. Spesso se in settimana mi accorgo che manca qualcosa in casa, non corro a comprarlo, ma lo annoto su un pezzetto di carta.
Quando poi quel pezzetto di carta comincia a riempirsi, faccio un ulteriore check up in dispensa e annoto accuratamente quello che manca o penso che mancherà in settimana...ed ecco lì le mie linee guida per la spesa che verrà.

Ho capito che così facendo, una volta entrata al supermercato, non mi lascio prendere da altre cose e compro esclusivamente quello che mi serve, ignorando tutti quei bei prodotti che sorridono dagli scaffali.
La spesa generalmente la faccio una volta a settimana, altre volte anche ogni due...Dipende da quanto mangiamo...se viene qualcuno a trovarci e così via.:-)
Ho capito che quel pezzetto di carta non serve esclusivamente a non dimenticare questo o quel prodotto, ma anche a dare una direzione al mio acquistare, ad essere meno ricattabile: ci potrà essere in offerta il tal tipo di cereali appetitosi o il tal tipo di tonno ma se alla fine io so cosa mi serve non vengo attratta da altro. E decido io cosa mettere o no nel carrello.

Un'altra cosa che ho imparato a fare per non farmi raggirare è ricordarmi bene i prezzi di ciò che compro, anche da un supermercato all'altro. Spesso capita che lo stesso identico prodotto costi anche un euro in più in un supermercato rispetto ad un altro e a dire il vero questo mi infstidisce. Cerco sempre di acquistare le cose al loro giusto prezzo. Se una cosa è troppo cara non la compro. Ne posso anche fare a meno, mi dico spesso. Non mi piace fare eccessiva economia sui prodotti che compro perchè ci tengo che siano qualitativamente buoni, ma neanche farmi prendere in giro.:-)

Che cosa compro al supermercato?

Cerco quanto possibile di comprare solo materie prime che utilizzo per cucinare (pasta, riso, latte, caffè per esempio) e verdure (il nostro orticello da solo non basta! :-) ).
Alcune cose le acquistiamo altrove: il thè lo compriamo sfuso in una bottega qua vicino, le farine e i cereali le compriamo on line da un mulino della provincia di Cuneo.
Merendine non ne compro da anni. Biscotti neanche. Abbiamo eliminato tutto quello che non sentivamo necessario per il nostro stare bene.

Così facendo ho la sensazione di avere un po' di controllo sulla mia vita, sulle nostre finanze e sulla nostra alimentazione.

I Clash già trent'anni fa (era il 1979) ci avevano visto giusto con la loro canzone "Lost in the supermarket":
"I'm all lost in the supermaket, I can no longer shop happily I came in here for that special offer guaranteed personality..."

Ecco...io proprio non voglio perdermi dentro ad un supemercato :-)

5 commenti:

Ale ha detto...

Ottima idea la tua...
penso che la copierò...
Besos!

Ilaria ha detto...

Anch'io procedo come te, ma mi pesa comunque andare al supermercato e quindi ci vado il minimo indispensabile. Devo cercare se in zona c'è qualche mulino come quello che hai segnalato tu, altrimenti proverò a ordinare da loro on line. Grazie del link!

Ikka ha detto...

@Ale: :-)
@ Ilaria: Ti capisco...anche a me urta abbastanza andare al supermercato, ma purtoppo da qualche parte bisogna "approvvigionarsi"!:-)
Con Tibiona invece mi son sempre trovata molto bene!

elena ha detto...

io ho notato un risultato simile facendo la spesa online. al supermercato spesso mettevo nel carrello cose a caso, cose in offerta, golosità a cui cedevo troppo in fretta: una volta alla cassa mi sentivo quasi in colpa, ma non tornavo mai indietro a rimettere a posto le cose.
ora vedo man mano cosa compro, il totale, e se voglio annullare un acquisto in un clik è tolto dalla lista :)

(chissà se la filosofia di decrescita è compatibile con la mia compulsione verso tutto quello che è tecnologico.. ;)

Ikka ha detto...

@elena: Hai proprio ragione! Comprare online a volte è più semplice. me ne rendo conto con le farine...anche lì comuqnue prima di mettermi al pc mi faccio sempre una lista...altrimenti tra tutte le cose che ci sono mi perdo!:-)