lunedì 21 settembre 2009

Semolino dolce

Ieri avevo un pò di tempo e ho pensato di preparare il semolino dolce.
O meglio, la polenta dolce o "dussa"come si dice in piemontese!

semolino dolce impanato e fritto

Quando ero piccola la mangiavo spesso a casa dei miei nonni. Mia nonna la faceva la domenica quando andavamo tutti pranzo da lei (eravamo sempre almeno una decina di persone) e ne faceva tantissima!
Una volta pronta, la rovesciava su un grande tagliere di legno rotondo, dove il semolino veniva fatto raffreddare: appena freddo veniva tagliato a rombi, impanato e fritto..ma ricordo di averne mangiato un sacco anche cosi...senza impanatura:-)

Per preparare la polenta dolce serve del semolino (lo stesso che si usa per i gnocchi alla romana)...Ho notato, però, che al supermercato ci sono due tipi di semole di grano duro, una più gialla e grezza e l'altra più fine e chiara.
Il semolino che si usa per la polenta dolce, generalmente, è più fine e tendente al bianco rispetto alla semola di grano duro vera e propria.
Se comunque qualcuno ne sa qualcosina in più riguardo alla differenza tra le due semole, me lo faccia sapere!:-)


semola grano duro

Ingredienti:

-250 gr di semola di grano duro o semolino
-1 litro di latte
-80 gr di zucchero
-scorza di un limone grattugiata
-un pizzico di sale

Procedimento:

Versare il latte in un pentolino, e aggiungere lo zucchero e un pizzico di sale.
Portare ad ebollizione e versare la semola, rimestando frequentemente.
Aggiungere la scorza di limone.
Cuocere a fuoco moderato fino a quando il semolino non si è addensato.
Versare su un tagliere o dentro ad un recipiente piuttosto largo e livellare il semolino fino allo spessore di 1 cm.

Lasciare raffreddare.
Quando è freddo, girarlo, tagliarlo a rombi, passarlo nell'uovo e nel panepesto e friggerlo in olio di semi.

semolino dolce

semolino dolce fritto


Ndr: Alcuni una volta tolto il semolino dal fuoco lo lasciano intiepidire e poi aggiungono un uovo o due. Io preferisco farlo così... perchè è più leggero e comunque gustoso.

8 commenti:

Frugalista ha detto...

Sembra una ricetta interessante! Devo provarla anche io non appena ho tempo......

Ikka ha detto...

@frugalista: Prova prova! E' davvero molto semplice da fare e il risultato è ottimo!:-)

franca strippoli ha detto...

l'ho provato...buonissimo!!!

Ikka ha detto...

@Franca: Ciao! Sono proprio contenta che ti sia piaciuto!:-)

Ambra ha detto...

Ciao, lo proverò a fare domani :)
Ma non sai se si può fare anche con la farina di mais? Quella per la polenta proprio? GRazie ciao Ambra

Ikka ha detto...

@ambra:ciao! Non ho mai provato con la farina per la polenta...Qui noi lo cuciniamo proprio con questo tipo di semola di grano duro molto fine!Ma tentar non nuoce...se provi con la farina di mais tienimi aggiornata!:-)

Missu Genesis ha detto...

Hey, thanks for posting this recipe! I was searching this since last year! My grandfather told me that this is an awesome option for a Christmas dessert

(Sorry if my English is too bad, I'm from Argentina and my English (and Italian) skills are not 10/10)

Missu Genesis ha detto...

Hey, thanks for posting this recipe! I was searching this since last year! My grandfather told me that this is an awesome option for a Christmas dessert

(Sorry if my English is too bad, I'm from Argentina and my English (and Italian) skills are not 10/10)